domenica 22 ottobre 2006

0
comments
L'epoca dei forum sta finendo?


Mi domando se siamo arrivati al punto in cui, dopo l'anarchia regnante in certi forum, ognuno/a di noi non senta la necessita' di crearsi uno spazio proprio nel quale non siano presenti nicknames creati SOLO per insultare, calunniare, ferire , protetti da Admin compiacenti.
Admin usi a rivelare gli indirizzi IP di chi infastidisce (o danneggia il loro business) per non parlare delle minacce fisiche inviate tramite e-mail tipo "io so chi sei... guarda di fare il/la bravo/a".
Certo che quando certi forum fanno girare diversi soldi e' logico che chi li gestisce cerchi di proteggersi con tutti i mezzi per cui alla fine la conseguenza naturale sara' avere solo forum con iscritti "falsi" ed allineati (quasi tutti creature di Admin e soci)... E con nessun dissidente.
Tutto cio' sara' palesemente intuibile dalla mancanza di argomenti oppure dalla ripetitivita' degli stessi in una sorta di eterno "spot pubblicitario" a favore di certune persone (sempre le stesse).
Sono lontani i tempi in cui questi forum crescevano a dismisura grazie anche all'apporto di chi, completamente estraneo/a al business, vi dedicava tempo e passione.
Adesso vivacchiano di vecchie glorie ma ormai sono ad un passo dal collasso (vedi grafico che indica una linea di supporto molto insidiosa a 10 ).
E' in quest'ottica che nascono i blog di coloro che pur avendo idee da esprimere spesso in quei luoghi si trovavano boicottati, emarginati, derisi... Addirittura danneggiati nella loro vita reale da personaggi squallidi e forse collusi in determinati business.
Oggi vedo nascere il blog di un caro amico di forum e ne sono alquanto soddisfatta.
Ben ritrovato Sultano Beyazid! (qui il link al suo blog)
Spero che chi come me vorra' leggervi potra' farlo senza dover sempre "combattere" battaglie a favore della liberta' di pensiero e di parola.
Attendero' ansiosamente il blog di Ugo Piazza che spero si chiamera' "La cloaca di Ugo".

Nessun commento :

Misura la forza della tua Password

Oggi mi sento un po' cosi'...

Oggi mi sento un po' cosi'...

Tokaj-Hegyaljai Borvidék

Áldott tokaji bor, be jó vagy s jó valál, Hogy tsak szagodtól is elszalad a halál; Mert sok beteg téged mihely kezdett inni, Meggyógyult, noha már ki akarták vinni. Istenek itala, halhatatlan Nectár, Az holott te termesz, áldott a határ! (Szemere Miklós)

A Budapesttől mintegy 200 km-re északkeletre, a szlovák és az ukrán határ közelében található Tokaj-Hegyaljai Borvidék a Kárpátokból déli irányban kinyúló vulkanikus hegylánc legdélebbi pontján fekszik. A vidéket és fő községeit könnyen elérhetjük akár autóval (az M3 autópályán és a 3-as úton Miskolcig, onnan a 37-es úton), akár vonattal (több közvetlen vonat indul Budapestről és Miskolcról)

Web Statistics